Visita promozionale alla mostra “DANTE. La visione dell’arte”

  • 18/05/2021

Gent.mo,
anche quest’anno collaboriamo con al Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì per la promozione delle grandi mostre d’arte ai Musei San Domenico.
La mostra “DANTE. La visione dell’arte” intende restituire una rilettura della figura di Dante e della sua opera attraverso le immagini che lo hanno reso celebre in tutto il mondo, in un arco temporale che va dal Duecento al Novecento. L'obiettivo è di presentare le molteplici traduzioni figurative della potenza visionaria del poeta, con una particolare attenzione alle analogie tra le sue vivide parole e circa 300 opere d'arte con cui gli artisti ne hanno dato interpretazione nei secoli: Giotto, Beato Angelico, Michelangelo, Tintoretto, fino ad arrivare a Sartorio, Previati, Casorati e altri maestri del secolo scorso.
Per far conoscere agli associati la mostra, con l’obiettivo di promuoverla con i propri ospiti e clienti stimolando la conoscenza dell’offerta turistica di altissimo livello presente nel nostro territorio, abbiamo organizzato la
VISITA GUIDATA GRATUITA ALLA MOSTRA “DANTE. La visione dell’arte” IN PROGRAMMA MARTEDÌ 25 MAGGIO 2021 CON RITROVO ALLE 13.45 DAVANTI ALL’INGRESSO DEI MUSEI SAN DOMENICO - Piazza Guido da Montefeltro, 12.
PER PRENOTARE IL PROPRIO POSTO CONTATTARE GLI UFFICI ASCOM CERVIA NUMERO 0544/913913 ENTRO E NON OLTRE LE ORE 12.00 DI LUNEDÌ 24 MAGGIO 2021
N.B. A DIFFERENZA DEGLI SCORSI ANNI NON CI SARA’ IL SERVIZIO BUS MA CIASCUNO RAGGIUNGERÀ AUTONOMAMENTE IL MUSEO. SI PREGA DI ESSERE MUNITI DI MASCHERINA.
La mostra ha un carattere internazionale, con l’esposizione di opere provenienti dalle più importanti collezioni del mondo: dall’Ermitage di San Pietroburgo, alla Walker Art Gallery di Liverpool, dalla National Gallery di Sofia alla Staatliche Kunstsammlungen di Dresda, dal Museum of Art di Toledo ai Musée des Beaux-Art di Nancy, di Tours, di Anger. Oltre naturalmente alle Gallerie degli Uffizi, che hanno messo a disposizione della mostra circa cinquanta capolavori tra dipinti, sculture e disegni, e altri importanti musei italiani quali la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, la Galleria Borghese, i Musei Vaticani e la Biblioteca Apostolica Vaticana, la Biblioteca Medicea Laurenziana, il Museo di Capodimonte.
Per il visitatore sarà come avere una mappa per un affascinante viaggio tra le parole e le immagini, a dimostrazione di come il successo corale di Dante nelle diverse forme artistiche abbia contribuito a definire, attraverso la sua eredità, i codici espressivi della nostra civiltà. Ideata e realizzata dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e dalle Gallerie degli Uffizi, in collaborazione con il Comune di Forlì e i Musei San Domenico, la mostra è diretta da Eike Schmidt (direttore delle Gallerie degli Uffizi) e da Gianfranco Brunelli (direttore delle grandi mostre della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì). Mentre curatori del progetto sono il prof. Antonio Paolucci e il prof. Fernando Mazzocca.

Torna indietro

Articoli correlati