Nel 2020 il Giro d’Italia farà tappa a Cervia - Venerdì 22 maggio Cervia / Monselice

Inserito il 30/10/2019

 

Nel 2020 il Giro d’Italia farà tappa a Cervia  - Venerdì 22 maggio Cervia / Monselice

Consorzio regionale Terrabici dedicato all’offerta turistica bike - Scheda informativa “Emilia Romagna una Regione che pedala”

 

Gent.mi albergatori,

 

vi comunichiamo che è stato ufficializzato il passaggio del Giro d’Italia 2020 nella nostra città e nelle zone limitrofe. Un arrivo a Rimini, una partenza da Cervia, mentre a Cesenatico tutta la 12° tappa della corsa ricalcherà il percorso della Nove Colli.


Le tre tappe emiliano-romagnole del Giro d’Italia 2020


- Mercoledì 20 maggio 11° tappa (Porto Sant'Elpidio – Rimini, 181 km). Tappa abbastanza pianeggiante e costiera nella prima parte. Dopo Pesaro si scala il Monte San Bartolo per portarsi nella porzione moderatamente ondulata attorno a Rimini prima dell'arrivo che dovrebbe essere quasi certamente una volata di gruppo.

 

- Giovedì 21 maggio 12° tappa (Cesenatico – Cesenatico, 205 km). Tappa che ricalca quasi integralmente il percorso della famosa Gran Fondo Amatoriale Nove Colli. Il percorso una volta uscito da Cesenatico e raggiunte le pendici dell'Appennino serpeggia in un continuo saliscendi che presenta i 9 colli della gran fondo di cui cinque sono stati classificati GPM. Gli ultimi 30 km attraversano nuovamente la pianura per giungere al lungomare di Cesenatico.

 

- Venerdì 22 maggio 13° tappa (Cervia – Monselice, 190 km). Tappa di pianura con finale col botto. Dopo quasi 160 km costantemente in pianura per raggiungere la cittadina euganea si affrontano due impegnative salite dei Colli Euganei: il Passo Roverello 4 km abbastanza pedalabili e quindi il Muro di Calaone con 2 km che in diversi punti toccano il 20%. Segue un'ampia discesa su Este e breve tratto pianeggiante fino all'arrivo.

 

Spettacolo per tantissimi appassionati e grande vetrina per promuovere il territorio e le sue eccellenze, il Giro sarà la punta di diamante del progetto "Romagna Bike": previste decine di eventi e competizioni per tutto il prossimo anno. In Emilia-Romagna 8 mila chilometri tra percorsi stradali, piste ciclabili e tracciati sterrati per appassionati di bici e mountain bike, seconda regione in Italia dopo il Trentino Alto Adige per presenze cicloturistiche, con circa 500 mila arrivi di turisti bike.

 

Vi segnaliamo che dal 2014 opera in regione Terrabici www.terrabici.com, un Consorzio regionale dedicato all’offerta turistica bike che, contando su 40 hotel specializzati nel prodotto cycling dislocati su tutto il territorio, ha il compito di commercializzare, soprattutto a livello internazionale, località e territori dell’Emilia Romagna come destinazione bike, presentando un’offerta unica per una domanda cicloturistica sempre più in crescita. I primi bike hotels sono nati nel 1998 tra Riccione e Cesenatico intercettando una clientela dai mercati esteri pari a circa all’89%. I maggiori paesi di provenienza sono: Germania/Austria/Svizzera 42%, Paesi Scandinavi/Olanda/ Belgio 14%, Gran Bretagna/UK 11%, Francia 11%, USA/Canada 10%, altri Paesi (Australia/Israele,Brasile, etc) 10%, Italia 3%. Fruitori di un’ampia fascia d’età: dai 40 ai 60 anni per i ciclisti da strada (oltre l’85% dei clienti), dai 25 ai 35 anni per gli appassionati di mountain bike, in entrambi i casi per lo più uomini. Dal 2018 sono arrivate le prime richieste di Tour in E-Bike.


L’Emilia Romagna ha saputo creare attorno alla bicicletta un vero e proprio prodotto turistico: la Regione dispone di 8.000 Km tra percorsi stradali, piste ciclabili e tracciati sterrati per appassionati di bici e mountain bike. Sono itinerari a basso traffico, distribuiti nelle nove province: molti sono segnalati, altri identificati da guide e cartine con invitanti soste enogastronomiche. Si differenziano per lunghezza e difficoltà altimetriche e sono indicati per tre tipi di praticanti: sportivi, ciclo-escursionisti e amanti della mountain bike.

 

Per ulteriori informazione sulle opportunità attive “intorno alla bicicletta” nella Regione Emilia Romagna inviamo in allegato la scheda informativa “Emilia Romagna, una regione che pedala” che vi invitiamo a leggere con attenzione.


Infine alleghiamo la scheda informativa “Gli eventi 2020 e le azioni di Romagna Bike”.

 

Torna indietro