Fallimento del gruppo Thomas Cook e di altri tour operator – ordini del giorno approvati dal Senato

Inserito il 25/10/2019

 

Fallimento del gruppo Thomas Cook e di altri tour operator – ordini del giorno approvati dal Senato

 

La Commissione X (Industria, commercio, turismo) e la Commissione XI (Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale) del Senato, nella seduta del 21 ottobre 2019, hanno approvato cinque ordini del giorno, concernenti la tutela delle imprese alberghiere italiane colpite dal fallimento del gruppo Thomas Cook e di altri tour operator.

 

Le Commissioni - recependo le indicazioni formulate da Federalberghi Nazionale - hanno approvato un ordine del giorno che impegna il Governo ad adottare con urgenza tutte le iniziative necessarie, a partire dalla prossima legge di bilancio, al fine di garantire la continuità operativa delle imprese del settore turistico-ricettivo del nostro Paese coinvolte dal fallimento del tour operator britannico "Thomas Cook", ivi comprese quelle dell'indotto, e di salvaguardare i livelli occupazionali nelle imprese medesime.

 

Inoltre, le Commissioni hanno approvato ulteriori ordini del giorno che impegnano il Governo a valutare la possibilità di adottare le seguenti misure:

 

-       credito di imposta temporaneo proporzionale al credito verso Thomas Cook (per assicurare liquidità);

-       iva per cassa per le fatture emesse verso i tour operator falliti (per non dover versare iva che non sarà mai incassata);

-       svalutazione dei crediti verso Thomas Cook (per non dover pagare le tasse su crediti inesigibili);

-       ammortizzatori sociali per il personale dipendente (per sostenere il reddito dei lavoratori in caso di riduzione della clientela).

 

E’ allegato il testo degli ordini del giorno, che costituiranno la base per proporre l’approvazione di emendamenti nel corso dell’esame della manovra di bilancio e di altri provvedimenti.

 

Distinti saluti.

Torna indietro