Bonus vacanze art. 176 dl 34/2020 Decreto Rilancio

  • 25/06/2020

Coloro che vi avessero già provveduto in autonomia o che non intendessero accettare il “bonus vacanze”, sono invitati ad informare tempestivamente il proprio assistente contabile.
Tale operazione consentirà di ottenere le credenziali, che rilasceremo in tempi brevi alle aziende alberghiere assistite, il cui utilizzo renderà di fatto possibile alle stesse l'accesso alla procedura web disponibile nell'area riservata del sito dell'Agenzia Entrate, attraverso la quale dovrà essere verificata la validità del bonus/QR-code esibito dal cliente e successivamente accettato come sconto sul corrispettivo dovuto per la prestazione alberghiera.
In particolare, al fine di procedere all'applicazione dello sconto, l'albergatore al momento dell'emissione del documento fiscale (fattura elettronica, documento commerciale rilasciato con RT, ricevuta fiscale), dovrà accedere all'area riservata dell'Agenzia Entrate per accettare l'applicazione dello sconto, inserendo:
- codice univoco/QR-code esibito dal cliente,
- codice fiscale dell'intestatario del documento fiscale emesso,
- importo totale del corrispettivo dovuto (al lordo dello sconto “bonus vacanze”),
- dichiarazione di essere impresa turistico-ricettiva in possesso dei titoli previsti dalla normativa
nazionale.
Si segnala che, a partire dal giorno successivo alla procedura di conferma per avvenuta applicazione dello sconto al cliente, l'albergatore potrà recuperare l'importo scontato, sotto forma di credito d'imposta da utilizzare in compensazione all'interno del Modello F24 in occasione del pagamento di imposte/contributi.
Per ulteriori eventuali chiarimenti e/o approfondimenti, si consiglia di contattare il proprio assistente contabile.
Cordiali saluti.

 

Torna indietro

Articoli correlati