Sport & Turismo: quali opportunità?

Inserito il 11/03/2012

Siamo sempre convinti che per destagionalizzare veramente dovremmo specializzarci su qualche segmento di clientela specifico. Se vogliamo prendere un esempio concreto e molto vicino a noi, nel tempo Rimini si è specializzata e ha investito nel congressuale. Date le caratteristiche di Cervia ci sembra importante puntare al mondo degli sportivi. Siamo convinti che il nuovo PSC dovrebbe tenere in considerazioni aspetti di questo genere. A tale proposito già nel settembre 2010 avevamo scritto:

 

 "La creazione di un vero polo sportivo a servizio delle quattro zone turistiche della nostra località: come è ovvio,  l'elioterapia ha dei limiti intrinseci legati alla stagionalità e alla variabilità meteorologica. Dobbiamo, perciò, essere in grado di incentivare nuovi eventi di richiamo per allungare la stagione estiva e per diversificare la proposta invernale. Pensiamo principalmente ad eventi sportivi. "Dare un cuore sportivo a Cervia" potrebbe essere lo slogan per promuovere una vocazione forte, già presente ma migliorabile grazie alle caratteristiche amate dagli sportivi di cui è dotata la nostra località ( il verde, la pineta, la vacanza attiva…). Occorre , in primo luogo, ripensare l'utilizzo degli impianti esistenti, aumentandone la disponibilità nei confronti degli operatori turistici e mettendoli in rete, in secondo luogo progettare la realizzazione di nuovi impianti e servizi studiando forme di collaborazione fra pubblico e privato. Una dotazione di infrastrutture efficienti d'avanguardia è, infatti, indispensabile per intraprendere una strategia di marketing nel segmento sport.

 

Si è discusso dell'argomento anche all'Urban Center di Milano in un convegno proposso da Sportur in seno alla tavola rotanda "Sport & Turismo: quali opportunità?" di cui alleghiamo la rassegna stampa.

Torna indietro