Prevenzione incendi

Inserito il 29/04/2014

 

Federalberghi, grazie al proficuo lavoro congiunto delle sedi nazionale  e locali, ha ottenuto dal Ministero dell’Interno l’atteso chiarimento sull’applicazione della proroga al 31.12.2014 (art.11 del DL n. 150/2013) per le attività ricettive che non hanno presentato la domanda di ammissione al piano straordinario di adeguamento (DM 16 marzo 2012) nei termini previsti, o che non sono state ammesse dai Comandi dei Vigili del Fuoco al suddetto piano.

A tale riguardo, concordando con la nostra interpretazione, il Ministero ha chiarito quanto segue:

  • il disposto normativo (art.11 del DL n. 150/2013, le cui modifiche in sede di conversione in legge sono entrate in vigore il 1° marzo 2014) consente di presentare la domanda di ammissione al piano straordinario anche in data successiva al 1° marzo 2014, nel caso in cui venga attestato, “ora per allora”, il possesso, alla data del 1° marzo 2014, dei requisiti di ammissione previsti dal DM 16 marzo 2012;

 

  • è consentita la presentazione della domanda oltre il termine del 1° marzo 2014 anche per quelle strutture il cui esercizio sia stato sospeso o, comunque, mantenuto in esercizio con un numero di posti letto inferiore a 25.

Pertanto, qualora la vostra struttura non sia in possesso del Certificato di Prevenzione Incendi o della Scia prevista dall’art. 4 DPR 151 del 2011 o non abbia presentato e ottenuto l’ammissione al piano straordinario di adeguamento, vi consigliamo di contattare immediatamente il vostro tecnico di fiducia per la presentazione della pratica.

 

Nell’allegare copia delle note ministeriali, siamo a vostra disposizione per ulteriori informazioni in merito.

Torna indietro