legge 27 febbraio 2017, n. 19 - conversione del decreto-legge 30 dicembre 2016 n. 244 “Proroga e definizione di termini” - Gazzetta ufficiale 28 febbraio 2017, n. 49 - PREVENZIONE INCENDI - SPESOMETRO

Inserito il 14/03/2017

 

 Oggetto: legge 27 febbraio 2017, n. 19 - conversione del decreto-legge 30 dicembre 2016 n. 244 “Proroga e definizione di termini” - Gazzetta ufficiale 28 febbraio 2017, n. 49 - PREVENZIONE INCENDI - SPESOMETRO



Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, sono entrate in vigore le modifiche apportate dal Parlamento al decreto legge “milleproroghe”.

Di seguito, alcune disposizioni di maggiore interesse.

Prevenzione incendi

Articolo 5, comma 11 sexies - È prorogato al 31 dicembre 2017 il termine per il completamento dei lavori di prevenzione incendi per le strutture ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto, esistenti alla data di entrata in vigore del decreto 9 aprile 1994, che siano in possesso, alla data del 1° marzo 2014, dei requisiti per l'ammissione al piano straordinario biennale di adeguamento antincendio, di cui al decreto 16 marzo 2012.

Articolo 5, comma 11 ter - È prorogato al 7 ottobre 2017 il termine per presentare la SCIA per le attività assoggettate ai controlli di prevenzione incendi dal dpr 151/2011 (ad esempio le residenze turistico alberghiere).

Articolo 5, comma 11 quinquies - È prorogato al 31 dicembre 2017 il termine per effettuare i primi adempimenti previsti dalla specifica regola tecnica per i rifugi alpini.

Spesometro

Articolo 14 ter - Per il primo anno di applicazione, la trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate dei dati di tutte le fatture emesse e ricevute (c.d. nuovo spesometro) è effettuata su base semestrale, anziché trimestrale.

Il temine per la comunicazione analitica dei dati delle fatture relative al primo semestre è prorogato dal 25 luglio al 16 settembre 2017. Per la comunicazione relativa al secondo semestre si prevede il termine del mese di febbraio 2018.

Per quanto riguarda l’adempimento relativo alla comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA, rimangono ferme le scadenze trimestrali.

Torna indietro