REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO

ASCOM FEDERALBERGHI CERVIA – MILANO MARITTIMA

 

 

ART. 1 Obiettivi e finalità

 

1)      Il consiglio albergatori Federalberghi Ascom Cervia, di seguito denominato  brevemente Consiglio, si prefigge i seguenti obiettivi:

 

a)      Sviluppare e sostenere le attività ricettive tutelando i singoli soci in tutti gli aspetti e per tutte le problematiche interessate, tutelando gli associati anche nei confronti della pubblica amministrazione, fare opera di informazione e formazione degli associati relativamente agli impegni e agli adempimenti che l’attività di impresa comporta;

 

b)      sensibilizzare e stimolare le istituzioni pubbliche e la comunità cervese sulle problematiche del turismo e sviluppare la vocazione turistica dell’intero comune sotto i profili dell’ambiente, delle gestione, della tutela e dell’uso del territorio;

 

c)      promuovere progetti aggreganti ovvero capaci di coinvolgere più imprese, nel campo della promozione, della commercializzazione e delle forniture;

 

d)     promuovere e sostenere la creazione di prodotti turistici focalizzati su segmenti di clientela e su brand potenzialmente vincenti in termini di comunicazione e di capacità di intercettazione della domanda;

 

e)      porsi come elemento propositivo, anche attraverso l’elaborazione di iniziative e progetti specifici, per promuovere l’incoming e l’intrattenimento dei turisti a Cervia;

 

f)       favorire una lettura costante, puntuale e precisa delle problematiche che influenzano il turismo per trasferirle agli enti di competenza, tra cui l’amministrazione comunale di Cervia che rappresenta un interlocutore fondamentale;

 

g)      rappresentare gli albergatori associati nei rapporti istituzionali con comune, provincia e camera di commercio e con la pubblica amministrazione nel suo complesso;

 

h)     costituire momenti di incontro, discussione, ricerca, oltre che occasione di progettazione comune di iniziative, occasioni formative, azioni unitarie da coordinare con Ascom Confcommercio Cervia;

 

i)        veicolare le informazione ai propri associati e coinvolgere le diverse realtà locali;

 

 

2)      Almeno una volta all’anno il Consiglio ha il dovere di indire una assemblea generale degli albergatori associati che deve avallare le linee guida indicate nella relazione del Presidente o indirizzare diversamente il lavoro del Consiglio dandone preciso mandato.

 

ART. 2 Composizione e nomina

 

1)      Il Consiglio è composto da n. 7 consiglieri, eletti direttamente tramite una assemblea albergatori dedicata, ed il cui rinnovo e durata vengono indicate dallo statuto di Ascom Confcommercio Cervia.

 

2)      Ogni consigliere partecipa alle riunioni e alle attività del Consiglio a titolo gratuito.

 

3)      Il Consiglio può dotarsi di propri organismi interni qualora lo ritenga opportuno, al fine di agevolare o incentivare il proprio funzionamento in merito a particolari problemi o iniziative di interesse specifico.

 

4)      Il Consiglio può delegare uno o più consiglieri a seguire progetti specifici o a tenere rapporti istituzionali con la pubblica amministrazione.

 

5)      Al consigliere che non partecipa senza giustificazione a tre incontri consecutivi, verrà inviato un richiamo formale, con l’invito a presentare adeguate motivazioni, pena la decadenza che verrà decretata dal Presidente del Consiglio Albergatori stesso.

 

6)      Agli incontri del Consiglio sono invitati, con diritto di voto, i quattro presidenti delle consulte territoriali di Ascom Cervia, in rappresentanza delle specificità e delle criticità del territorio cervese ed il presidente dei giovani albergatori di Ascom Cervia.

 

7)      Agli incontri del Consiglio possono essere invitate, senza diritto di voto, altre organizzazioni nonché soggetti privati operanti sul territorio.

8)      Non è previsto l’uso di deleghe per sostituire i consiglieri assenti.

 

 

ART. 3 Presidente e funzioni di segreteria

 

1)      Il Presidente convoca le riunioni, le presiede, coordina i lavori, assicura la discussione, firma i verbali e provvede agli adempimenti conseguenti.

 

2)      Le funzioni di segreteria vengono svolte da un dipendente di Ascom Confcommercio Cervia specificamente preposto.

 

3)      La Segreteria in particolare predispone la convocazione delle riunioni, provvede all’inoltro delle stesse e dei verbali/documenti prodotti dal Consiglio, redige i verbali e cura il deposito degli atti.

 

 

ART. 4 Funzionamento del Consiglio

 

1)      Il consiglio si riunisce in seduta ordinaria ogni qualvolta lo ritenga opportuno, per iniziativa del presidente o su proposta di almeno 1/3 dei componenti, fissando di volta in volta l’ordine del giorno.

 

2)      E’ facoltà del Presidente di Ascom Confcommercio Cervia convocare il Consiglio per problemi di particolare importanza, anche in riunioni congiunte con altri sindacati o enti esterni.

 

3)      La convocazione, che deve elencare gli argomenti all’ordine del giorno, deve pervenire almeno 7 giorni prima della data prevista e può essere trasmessa per via telematica, via fax, telefono, sms, posta cartacea.

 

4)      Le riunioni del Consiglio sono valide purché sia rappresentata la metà più uno dei componenti aventi diritto di voto.

 

5)      Le questioni di particolare rilevanza possono essere sottoposte a votazione su proposta del Presidente o di un terzo dei componenti.

 

6)      L’eventuale votazione avviene a scrutinio palese per alzata di mano.

 

7)      E’ prevista la sfiducia al Presidente: se proposta da almeno 1/3 dei componenti, si deve convocare un consiglio dedicato; se il Presidente viene sfiduciato da almeno la maggioranza più uno dei presenti, decade la sua carica e si provvede a convocare un nuovo consiglio per eleggerne uno nuovo, pena la decadenza del Consiglio stesso.

 

 

ART. 5 Verbalizzazione e deposito atti

 

1)      A ogni incontro viene redatto in forma sintetica un verbale, nel quale sono specificati i consiglieri presenti, gli invitati e le decisioni votate.

 

2)      Al verbale possono essere allegate dichiarazioni e/o documentazione varia (studi, ricerche, ecc.) che abbiano costituito argomento di discussione.

 

3)      Prima dell’inizio dei lavori, si dà lettura del verbale della riunione precedente e se ne chiede la conferma.

 

4)      I consiglieri possono chiedere che vengano inserite correzioni. Una volta confermato, il verbale viene sottoposto al Presidente per la firma.

 

5)      L’ordine del giorno ed il verbale, completo degli allegati, vengono inviati in copia via e-mail a tutti i consiglieri, anche quelli assenti. Il verbale viene altresì pubblicato nel sito internet del sindacato albergatori sulla pagina internet http://www.federalberghicervia.it/lassociazione/verbali-consigli.html

 

6)      Tutta la documentazione del Consiglio (verbali con relativi allegati, lettere inviate o ricevute) viene conservata a cura della Segreteria e messa a disposizione di ogni componente che ne faccia richiesta.

 

ART. 6 Funzioni generali e dotazioni economico-strumentali

 

1)      Il Consiglio può finanziare/eseguire/gestire progetti ed esercitare funzioni consultive e propositive nei confronti di Confcommercio Ascom Cervia per gli ambiti e le materie attinenti il settore turismo.

 

2)      Può svolgere altresì attività di studio e di ricerca.

 

3)      Allo scopo di permettere lo svolgimento di tali funzioni e l’espletamento delle competenze specifiche, il Consiglio ha a disposizione un budget annuale pari al numero di camere delle strutture associate del sindacato moltiplicato per una quota di 2,00 euro (viene considerata la quota effettivamente pagata). Compatibilmente con le esigenze di bilancio di Ascom Confcommercio Cervia, potranno essere previsti impegni finanziari diversi per favorire l’attività del Consiglio.

 

4)      Il Consiglio può richiedere ad Ascom Confcommercio Cervia l’utilizzo di personale qualificato in caso di necessità per espletare il ruolo e gli obiettivi prefissati.

 

5)      Annualmente il Consiglio deve approvare il bilancio economico delle attività svolte e delle spese sostenute imputabili al sindacato. Tale documento viene conservata a cura della Segreteria e messa a disposizione di ogni consigliere che ne faccia richiesta.

 

 

ART. 7 Disposizioni finali

 

1)      Per quanto non previsto nel presente regolamento si fa riferimento allo Statuto di Ascom Confcommercio Cervia.

2)      In riferimento all’articolo 2 comma 1, il Consiglio sarà composto dagli attuali consiglieri fino al prossimo rinnovo previsto nell’autunno 2014; in caso di dimissione di uno o più consiglieri, questi non verranno sostituiti se non per mantenere il numero minimo di 7 consiglieri in carica.